Teatro di ricerca

L’ensemble teatrale all’interno della associazione ha una sua specifica identità da novembre 2010.
Il nome scelto per identificare l’ensemble teatrale è Auló Teatro.

Auló Teatro produce spettacoli di sala, spettacoli di strada e spettacoli site-specific. 
Visita il sito www.auloteatro.it
Gli spettacoli dell’ensemble teatrale sono stati presentati a rassegne locali come, tra le altre, “Segnali all’Orizzonte”, rassegna di arti performative promossa dall’Assessorato alle Politiche Giovanili del Comune di Padova – e “Giardini Sospesi”, rassegna promossa da Carichi Sospesi di Padova.

L’ensemble tetarale ha partecipato a rassegne di rilevanza nazionale e a scambi con gruppi teatrali nazionali e stranieri.

Lo spettacolo “Edipo racconta” è stato presentato in occasione dell’Incontro di Linea Trasversale a Caulonia (RC), evento organizzato dall’Associazione Proskenion con il patrocinio dell’ISTA  International School of Theatre Anthropology – e dell’Università del Teatro Eurasiano.

Lo spettacolo ‘Diario di bordo’ è stato presentato in Svizzera nell’ambito di uno scambio artistico con il Trickster Teatro di Novazzano e a Milano in occasione delllo scambio artistico con il Teatro la Madrugada (Milano).

Lo spettacolo ‘… e l’oceano in mezzo’ ha vinto il secondo premio al concorso “Piccoli palcoscenici” 2008, organizzato da Arteven (Ve).
Lo spettacolo è stato finalista al “Festival delle Arti” di Bologna ed è stato selezionato alla rassegna/concorso “ParaVenti Teatrali” (Montecchio Maggiore, VI).
‘… e l’oceano in mezzo’ è inoltre stato presentato in occasione dell’inaugurazione del Museo della migrazione veneta a S. Giorgio in Bosco (PD).

Lo spettacolo “Prospero’s island” ha vinto il secondo premio al concorso “Piccoli palcoscenici” 2009.

Gli spettacoli “La città del foco” e “Charivari” sono stati ospitati del Festival Teatrotraipiedi  (VI), rispettivamente nel 2011 e 2012.

Lo spettacolo “Charivari” è stato presentatoal Festival TrenOff di Bologna nel 2012 e al Festival PATOSoffIRANJE 10 , Smederevo, Serbia nel 2014.

Lo spettacolo “Il filo di Arianna” è stato presentato nell’ambito di “Free Form, Free from Violence”, organizzato a Pescara dal collettivo Magfest Italia in occasione della Giornata Mondiale contro la violenza sulle donne (novembre 2013).